“La Divina Parola” Immagini
Daniele Albatici
 “La Divina Parola” Immagini

“La Divina Parola” Immagini

“La Divina Parola”

Immagini

 

Mostra di Daniele Albatici dal 1 aprile al 12 maggio 2013

Sala Ragazzini, Largo Firenze (a fianco all'abside della Chiesa di San Francesco) Ravenna.

 

Inaugurazione 1 aprile ore 18,00

Presentazione di Padre Alberto Casalboni

Piccolo concerto su testi tratti dalla “Divina Commedia” su musiche di Daniele Albatici.

Elisa Stinchi voce, Daniele Albatici chitarra e voce

 

A cura del Centro Dantesco dei Frati Minori Conventuali di Ravenna

Aperto tutti i giorni 10,30/12,30   15,00/18,30

 

Questa mostra di Daniele Albatici si apre con un omaggio alla tesi di Giovanni Pascoli che nella Mirabile visione sostenne che Dante scrisse a Ravenna non solo gli ultimi canti del Paradiso ma tutta la Commedia. E la prima tavola mostra infatti un Dante smarrito dentro una selva che ha tutti i connotati della nostra secolare pineta, il grande bosco che fu fonte ispiratrice di molti poeti. La pineta sovrasta Dante che sta dirigendosi là dove si fa sempre più folta e il pino spezzato in primo piano ha tutta l’aria di una raffigurazione simbolica di un evento drammatico che entrò come una folgore nel mezzo del cammin della vita del poeta.

Il pennello e la matita di Albatici danno vita e colore ai versi danteschi che nella loro sequenza costruiscono un itinerario di salvezza che dalla selva conduce alla Verità, simboleggiata alla fine del percorso dalle tavole dedicate ad alcuni momenti del Vangelo.

Vanno colti, in questo suggestivo itinerario, gli aspetti ravennati evidenziati ancora una volta dal paradiso terrestre e dalla figura di San Pier Damiani, qui raffigurato insieme all’icona della Madonna Greca all’epoca venerata nella casa di Nostra Donna in sul lito adriano.

Fra le figure del Paradiso emerge, non a caso, la figura di San Francesco al quale Albatici dedica una tavola per ricordare il ruolo determinante che i figli di San Francesco ebbero nella ben nota vicenda del trafugamento delle Ossa di Dante, gelosamente conservate e restituite alla città.

Albatici passa con disinvoltura dal cromatismo al bianco e nero riuscendo sempre a cogliere il senso dei versi per farlo risaltare in tutta la sua forza.

Questa mostra è un omaggio a Dante nella città di Dante e al tempo stesso un invito a mantenere sempre accesa la fiammella del culto del Poeta e della sua opera. Ogni visitatore dovrebbe identificarsi con quel Dante che sta all’ingresso della “selva oscura”, non certo per trovare smarrimenti e paure, ma per trarre il coraggio di intraprendere l’arduo cammino verso la Verità, un invito particolarmente significativo perché rivolto proprio in questo 2013 che papa Benedetto ha proclamato “anno della Fede”.

 

Ravenna, 1-4-2013

Franco Gàbici

(Presidente della Società Dante Alighieri di Ravenna)

 



Franco Gabici - Ravenna, 2013


Una testimonianza per Albatici ( per cognome, come usa ed usava la mia generazione)  (Giuliano Babini - Ravenna, febbraio 2011 )

Da una lettera personale  (Padre Bernardino Cozzarini, Monaco Camaldolese - Camaldoli 15-3-2010 )

Da una pubblicazione di Flavio Montelli  (Flavio Montelli - Ravenna 2006 )

Daniele Albatici  (Marco Vallicelli - Forlì, novembre 2011 )

La “novità” pittorica di Daniele Albatici  (Vittoria Palazzo - Milano 1981 )

“La Divina Parola” Immagini  (Franco Gabici - Ravenna, 2013 )

“La Divina Parola” Immagini  (Padre Alberto Casalboni (Frate Francescano dell’Ordine dei Cappuccini, fa pubbliche letture settimanali della Divina Commedia a Ravenna) - Il Risveglio del 25-4-2013, Ravenna )

Le donne nella Bibbia e nella Commedia: Cenni. Le donne in Daniele Albatici  (Padre Alberto Casalboni (Frate Francescano dell’Ordine dei Cappuccini, fa pubbliche letture settimanali della Divina Commedia a Ravenna) – Introduzione a “La Divina Parola” Immagini - Mostra di Daniele Albatici Ravenna 2013 )

Chi è costui che sanza morte va per lo regno de la morta gente?  (Inferno, canto 8, versi 84-85 )

La Divina Parola  (Oscar Bandini )

Daniele Albatici, un artista tra Realtà e Fantasia.  (Introduzione di Franz Dudenhöffer, Direttore della Städt. Galerie Speyer )


(C) Studio Piantoni
Home